Importante accordo sottoscritto dall’Azienda e da Assidifer

 

Il giorno 18 luglio è stato firmato un’accordo tra l’Azienda ed Assidifer, riportato qui sotto, che regolamenta il trattamento economico di quei dirigenti che, avendone le condizioni, decidono di uscire dall’Azienda in forza di un accordo bonario.

Il grosso vantaggio di questo accordo è quello derivante dalla possibilità di avere delle somme aggiuntive a quelle commisurate all’indennità di buonuscita in quanto concepite come incentivo all’esodo.









VERBALE DI ACCORDO

Tra le Società del Gruppo F.S. e l’ Assidifer-Federmanager



La fase di completamento della riorganizzazione delle diverse Società del Gruppo F.S. richiede anche la definizione di un processo che gestisca le politiche di incentivazione e del turn over dei dirigenti, utilizzando strumenti mirati e procedure rese certe e trasparenti per tutti.

In tale ottica le parti concordano che, a decorrere dal 1° settembre 2002 e fino al 31 dicembre 2003, per i dirigenti del Gruppo F.S. che intendano risolvere il rapporto di lavoro a tempo indeterminato, che abbiano maturato il diritto alla pensione di anzianità sulla base della normativa vigente e che abbiano compiuto il 55° anno di età, ma non il 63°, l’azienda erogherà, oltre al trattamento di fine rapporto, una indennità supplementare, sostitutiva del preavviso individuale maturato, fissata in misura pari al corrispettivo del preavviso stesso.

Tale indennità supplementare è aumentata automaticamente in relazione all’età del dirigente interessato nelle misure calcolate secondo i criteri di seguito riportati:

8 mensilità in corrispondenza del 55° anno compiuto
7 mensilità in corrispondenza del 56° anno compiuto
6 mensilità in corrispondenza del 57° anno compiuto
5 mensilità in corrispondenza del 58° anno compiuto
4 mensilità in corrispondenza del 59° anno compiuto
3 mensilità in corrispondenza del 60° anno compiuto
2 mensilità in corrispondenza del 61° anno compiuto
1 mensilità in corrispondenza de162° anno compiuto

L’indennità complessiva così determinata viene erogata a titolo di incentivazione all’esodo e l’accordo relativo alla risoluzione consensuale del rapporto di lavoro dovrà comunque e necessariamente essere sottoscritto e formalizzato presso le competenti sedi, con la sottoscrizione di apposito verbale di conciliazione tra la Società ed il dirigente stesso.

Per i dirigenti che abbiano compiuto il 63° anno di età, potranno intervenire accordi individuali che definiscano i tempi e le modalità per la cessazione del rapporto di lavoro nonché l’indennità da corrispondere a titolo di incentivazione all’esodo.


Per tornare all'inizio dell' Accordo.