Accordo FS S.p.a. - TSF S.p.a.
sul trattamento di fine rapporto per i dirigenti ex FS.

 

Lo scorso 17 luglio FS S.p.a. e TSF S.p.a. hanno firmato un accordo che interessa il Trattamento di Fine Rapporto di tutti i dirigenti ex FS trasferiti alla TSF in base all'Accordo del 19 luglio 1996.

Di seguito, si riporta il testo integrale del Verbale di Accordo sottoscritto da FS S.p.a., TSF S.p.a., ASSIDIFER Fndai e RSA di TSF.









VERBALE DI ACCORDO

Tra la Ferrovie dello Stato S.p.a. - la TSF S.p.a. - Telesistemi Ferroviari S.p.a e l'ASSIDIFER FNDAI - le RSA di TSF



In relazione alle clausole di cui al punto 3 del "Verbale d'accordo su TSF" sottoscritto il 19 luglio 1996, con le quali si è a suo tempo stabilito tra l'altro ed in particolare che, nei confronti dei dirigenti FS trasferiti alle dipendenze di TSF, il TFR maturato alla data di trasferimento, comprensivo di quanto spettante a titolo di indennità di buonuscita fino al 31.12.1995, sarebbe rimasto nello stato patrimoniale di FS che avrebbe provveduto a rivalutarlo annualmente ai sensi dell'art. 2120 c.c., come sostituito dall'art. 1 della L. 297/1982, ed a corrispondere, infine, ai singoli dirigenti l'importo maturato a tale titolo, all'atto della risoluzione del rapporto di lavoro con la citata TSF.

Considerato che, a fronte dell'avvenuto consolidamento della posizione degli interessati alle dipendenze di TSF, appare non più rispondente ad un interesse concreto dei dirigenti la suddivisione della complessiva prestazione che spetterà ai dirigenti stessi nel TFR maturato alle dipendenze della TSF medesima dalla data del trasferimento anzidetto e nel TFR, comprensivo della somma determinata a titolo d'indennità di buonuscita ai sensi della L. 829/1973 e successive modificazioni, maturato a carico di FS fino alla data del trasferimento stesso ed a modifica esclusivamente del citato punto 3 dell'accordo del 19 luglio 1996.

Si conviene quanto segue:

  1. Per tutti i dirigenti trasferiti alla TSF S.p.a. in base all'Accordo citato nelle premesse, la Ferrovie dello Stato S.p.a., in data 1° ottobre 2000 trasferirà a pieno titolo alla medesima TSF l'importo lordo del TFR maturato, a proprio carico, alla data del 31.12.1999 e rivalutato fino alla data stessa - comprensivo dell'indennità di buonuscita di cui alla L. 829/1973, determinata con riferimento alla data del 31.12.1995 e maturata al 31.12.1999 - al netto di quanto eventualmente già corrisposto ai dirigenti, a titolo di anticipazione, ai sensi della normativa vigente od a qualsiasi altro titolo.
  2. La Ferrovie dello Stato S.p.a. comunicherà con apposita nota alla TSF S.p.a., estendendo la comunicazione stessa a ciascun dirigente interessato limitatamente al proprio importo, il prospetto analitico di determinazione delle somme trasferite, allegando copia del presente accordo.
  3. La TSF S.p.a. s'impegna a corrispondere a ciascun dirigente, all'atto della risoluzione del rapporto di lavoro, l'intero TFR, comprensivo sia degli accantonamenti effettuati a proprio carico che delle somme trasferite da FS secondo quanto stabilito ai precedenti pp. 1 e 2 del presente accordo, al netto delle ritenute di legge.
  4. Nei confronti di ciascun dirigente interessato, in caso di mancato adempimento di TSF dell'obbligazione del pagamento dei TFR, FS risponde in solido, salvo rivalsa a carico dell'inadempiente, limitatamente alle somme come sopra trasferite, debitamente rivalutate ai sensi di legge e secondo la vigente normativa ferroviaria, fino alla data della risoluzione del rapporto di lavoro.

Per tornare all'inizio dell' Accordo.